home page > La Mission: la nostra filosofia

Creare siti che rendono

La Mission

Ma chi legge la pagina della Mission?

Non so perché ho deciso di scrivere questa pagina, so bene che quasi nessuno quando va su un sito legge la pagina della Mission, ammesso che esista. Negli Stati Uniti è diverso, la pagina della Mission di un'azienda che non si conosce è tra le prime ad essere letta.

Forse perché gli americani danno per scontato che ciò che un'azienda dice di se stessa sia vero. Gli italiani invece sono abituati a pensare il contrario, si conoscono bene.

Nonostante sappia (non perché sia un indovino, ma perché so leggere le statistiche degli accessi) che questa pagina verrà letta da pochi, ho deciso di scriverla. Sono convinto che tra quei pochi che la leggeranno si celano gli utenti che mi piacerebbe di più avere come clienti. Perché sono persone, uomini e donne, che probabilmente condividono il mio pensiero, la mia filosofia, il mio desiderio di offrire sempre la massima trasparenza in tutto ciò che faccio, che facciamo.

Il 95% dei visitatori del sito salterà questa pagina.

Il 25% andrà dritto alla pagina dei PREZZI. Non gli interessa sapere chi sono, chi siamo, quali risultati siamo in grado di fargli ottenere, cosa dicono di noi i Clienti... No, al 25% interessa solo vedere quanto facciamo pagare un sito, come se vendessimo patate (quanto costano al kg le vostre patate? Ah, sono care, vado da un altro che me le fa pagare la metà.)

Un altro 25% leggerà qualche riga della Home Page e poi uscirà perché c'è troppo da leggere.

Il 30% finirà invece nella sezione degli ARTICOLI (ma solo perché Google l'ha mandato li) e leggerà le prime 5 righe della pagina in cui sconsigliamo di creare un sito e-commerce, diciamo che non li facciamo e spieghiamo dettagliatamente i motivi. Dopo di che, il 5% di loro compilerà il form presente sulla pagina e ci chiederà un preventivo per un sito ecommerce per vendere cellulari o scarpe.

Non ne faccio un dramma, fortunatamente c'è anche chi legge fino in fondo un articolo, e questi sono i nostri migliori clienti. Se la mia attività, per quanto riguarda la creazione ed il posizonamento di siti web, prosegue ininterrottamente e con successo da 16 anni, devo ringraziare queste persone. Persone alle quali spero di aver ricambiato la loro fiducia con i risultati economici e personali che hanno ottenuto grazie al nostro lavoro.

La Mission dello studio Viasetti

Darti di più di quanto ti aspetti

IL NOSTRO LAVORO: PROFESSIONALITÀ E PASSIONE

Quando accettiamo un incarico, che si tratti della creazione di un sito web, della consulenza per l'ottimizzazione e l'usabilità di un sito che altri creeranno, il nostro principale obiettivo è di sorprenderti, dandoti più di quanto ti aspetti. "Sorprenderti" non significa però crearti un sito che quando lo vedi ti fa esclamare WOW! Lasciamo volentieri ad altri questi trucchetti. Significa sorprenderti per i risultati che otterrai.

Questo di più che otterrai sarà però direttamente proporzionale alla fiducia che avrai dimostrato nei nostri confronti. Sia io che i miei collaboratori amiamo farci in quattro per i Clienti che ci dimostrano la loro fiducia. 

Il nostro lavoro è anche la nostra passione. Quando 27 anni fa ho deciso di intraprendere la libera professione ho anche promesso a me stesso che mai e poi mai avrei fatto qualcosa che non mi piaceva, qualcosa di cui non ero convinto, qualcosa in cui non credevo.

Sono riuscito a mantenere per 27 anni questa promessa, e intendo continuare a mantenerla. Ciò in cui crediamo è ciò che proponiamo ai nostri Clienti L'opportunismo commerciale non fa parte della nostra filosofia. Quando consigliamo servizi non erogati da noi (come ad esempio la registrazione di domini, l'hosting di un sito, un servizio di ricezione fax in e-mail, un'agenzia di traduzioni, una copywriter), lo facciamo esclusivamente perché siamo convinti che il servizio consigliato sia interessante e utile per il nostro cliente.

Non abbiamo nulla da guadagnare se il cliente, per la registrazione del dominio, si rivolge a Quasigratis, a Aruba o a Register. Se si fa tradurre i testi dall'agenzia che suggeriamo a da qualsiasi altra di sua fiducia. Se si rivolge ad una Copywriter consigliata da noi o meno.

L'opportunismo commerciale, dicevo, non fa parte della nostra filosofia. Non ne ha mai fatto parte. Per questo motivo mi sono trovato spesso a rifiutare lavori dei quali non ero convinto. Se mi si chiede di realizzare un sito avente caratteristiche tali da renderlo, a mio parere, un sito "perdente", un sito che non avrà visitatori o che, pur avendone, non avrà risultati, rifiuto di occuparmene.

Quando accettiamo l'incarico di progettare un sito WEB spesso ci dimentichiamo che non si tratta del nostro sito ma del sito di un Cliente; ci immergiamo nel lavoro con lo stesso impegno, entusiasmo e professionalità che usiamo ogni giorno per migliorare i nostri siti.

Un sito web ha successo solo se fornisce velocemente le informazioni che i visitatori si aspettano di trovare, se è intuitivo, "usabile" e veloce da navigare. Questo è ciò che noi facciamo. Ed è soprattutto grazie a questa "filosofia progettuale" che i nostri siti si trovano da anni ai primi posti dei più importanti motori di ricerca.

Sappiamo anche però che un buon posizionamento in Google o in altri motori non è da solo sufficiente. Una pagina web infatti può avere molte visite perché si trova al primo posto in Google, ma se i visitatori, una volta aperta, si rendono conto che non contiene le informazioni che stavano cercando escono e cliccano su un altro sito.

La filosofia dell'eccellenza

La nostra "filosofia" per quanto riguarda i siti web è la seguente:

  • devono essere posizionabili nelle prime pagine dei motori
  • devono avere contenuti di qualità che interessino i visitatori e che li motivino a contattarci
  • devono avere pagine veloci da caricare anche da chi ha una connessione lenta
  • devono rispettare le norme di usabilità e intuitività
  • devono essere accessibili a tutti gli utenti e browser
  • devono essere visualizzabili anche con tutti i cellulari provvisti di browser e da tutti i tablet PC (iPhone, iPad, ecc..)
  • devono evitare l'utilizzo di inutili introduzioni animate
  • non devono costringere gli utenti a scaricare programmi per essere visti
  • devono piacere non a noi o al committente ma alla maggioranza dei suoi visitatori

Se vuoi ottenere l’eccellenza non fare sconti a te stesso

L'opinione di Francesco Alberoni sull'eccellenza:

"Aretè, eccellenza. Per i greci era la virtù più importante. Ciascuno, nel suo campo di attività, nella sua arte, doveva prodigarsi per raggiungere la perfezione. Il vasaio realizzare i vasi più belli, lo scultore le più belle statue, il navigante guidare con la massima perizia la sua nave, il poeta tragico scrivere le più sublimi tragedie. Michele Ferrero mi raccontava con che passione faceva le prove e le ricerche che, alla fine, lo hanno condotto alla invenzione della Nutella. Ho seguito passo passo l’appassionante creazione di Mulino bianco. Io stesso ho passato dodici anni a studiare e a riscrivere lo stesso argomento finché non è nato il libro «Innamoramento e amore». E per tutti il periodo più bello è stato proprio quello della ricerca quando, attraverso lo sforzo, senti nascere qualcosa di cui tu stesso, a un certo momento, sei stupito e ammiri. Oggi però la spinta all’eccellenza viene ostacolata da una pedagogia che punta sulla facilità, la mediocrità, l’improvvisazione. Col risultato che i ragazzi non hanno informazioni sistematiche, non sanno concentrarsi e non sanno argomentare. Mentre coloro che vorrebbero una scuola rigorosa - molti insegnanti delle scuole medie e superiori e dell’università - vengono sistematicamente osteggiati. Ma con la banalità e la mediocrità la società non si sviluppa e l’individuo si deteriora. L’eccellenza si ottiene solo se, ogni volta, facciamo meglio della volta precedente. Mi viene in mente una ragazza che, fin da dieci anni, ha fatto moltissimi lavori, in campagna, a vendere libri, e ogni volta era così brava che la promuovevano a un’attività superiore. Finché, a vent’anni, non ha rilevato una piccola impresa e l’ha fatta prosperare. Ma l’abitudine a fare le cose in modo perfetto l’ha imparata da piccola, su lavori umilissimi. Solo chi è esigente con se stesso sviluppa la capacità di giudicare ciò che vale e ciò che non vale. Il bravo architetto con uno sguardo coglie la disarmonia, lo scienziato di valore identifica la contraddizione, il grande musicista si accorge anche di una sola nota sbagliata. E noi abbiamo bisogno di gente di questo genere in tutti campi, dagli ospedali, alle discariche, alla magistratura. Abbiamo bisogno di una classe dirigente all’altezza dei difficili tempi che viviamo. Ma tutto comincia dall’individuo, dalla sua motivazione, dal suo impegno a realizzare l’eccellenza."

Francesco Alberoni

(dal Corriere della Sera, 17 marzo 2008)

RIFERIMENTI :

Jakob Nielsen: le norme per l'usabilità dei siti web

W3C: le norme per realizzare siti accessibili a tutti

 

©2013 Studio Viasetti | Creazione siti web | Posizionamento siti

zona operativa principale: milano - varese - brescia - bergamo - verona - vicenza - roma - lugano

Questo sito web è a norma W3C

Valid XHTML 1.0 Transitional

 

 

 

 

Torna a inizio pagina